Radio Sivà festeggia 10 anni di trasmissioni, all’insegna della crescita e della solidarietà

Nel 2018 ne avevamo salutato e raccontato il restyling, l’approdo su una pagina tutta nuova e accogliente per tutti coloro i quali desideravano transitare nel mondo di Avis e lasciarsi intrattenere, e ascoltare chi è attento a tutti gli ambiti attraverso i quali una comunità può coltivare il suo benessere, dal dono alla musica, dall’attualità del mondo del volontariato al dibattito culturale.

Oggi invece Radio Sivà, la radio ufficiale di Avis, compie dieci anni ed è una nuova occasione per farla conoscere a chi ancora non si è mai sintonizzato.

La data esatta di nascita è il 19 febbraio 2011, e l’idea si deve alla Consulta nazionale giovani e a Claudia Firenze, arrivata pochi giorni fa alla sua ottantesima donazione di sangue e avisina storica nonostante la giovane età.

L’idea di Radio Sivà, sin dalla sua nascita, è stata quella di dare voce ai donatori di sangue, raccontare il loro mondo, cosa li anima, e i legami che è possibile costruire in associazione, che spesso diventano legami di vita fondati sulle esperienze condivise.

Ma la storia di Radio Sivà, in questi 10 anni, è stata all’insegna della crescita, una crescita costante, che inizia con le trasmissioni 24 ore su 24, continua con l’ampliamento tematico su temi che riguardano l’intero terzo settore del volontariato, temi culturali e scientifici d’attualità, verso un pubblico sempre più ampio e affezionato, e arrivano fino allo sbarco sulle frequenze fm in associazione con 50 radio locali e alla creazione dei podcast, che consentono di ascoltare i contenuti di Radio Sivà sulle principali piattaforme streaming: da Spotify a Deezer, passando per Google Podcast e Apple Podcast.

Un’avventura speciale a cui non si possono che augurare altri 100 anni così.

Buonsangue ospite di “Riso fa buon sangue”, l’intervista radiofonica

Due modi diversi di raccontare il mondo dei donatori, e per questo ancora più compatibili. Negli ultimi giorni sia su Buonsangue che su Donatorih24 abbiamo raccontato l’esperienza dello show dedicato ai valori del dono più divertente che c’è. Una storia che parte dai tour itineranti nelle piazze italiane e che, causa Covid-19, oggi espone il suo messaggio attraverso la radio:  ogni setttimana, al venerdì, su radio Rcs, alle 17.50, ci sono due ore di risate e divertimento allo scopo di promuovere la donazione e nella puntata di venerdì 15 gennaio è arrivato il turno dell’intervista a Buonsangue.

Com’è nata questa esperienza, a cosa serve, cosa ha portato dal 2016, ovvero da quando è iniziata e i programmi per il futuro. Poco meno di 10 minuti che siamo stati felicissimi di dedicare ai lettori e a tutti i donatori.

Ecco qui il video-podcast su YouTube: