Nazionale di calcio attori ed Ematos: una squadra vincente

Già nel periodo più complicato nel lockdown ne avevamo parlato: la nazionale di calcio attori, in collaborazione con Ematos, una delle 76 confederate Fidas, aveva contribuito alla raccolta sangue con il dono dei suoi protagonisti: Luca Capuano, Andrea Preti, Ferdinando Giordano, Vittorio Hamartz, Ludovico Fremont, Michele Fazzitta e Giuseppe Zeno.

Una bella iniziativa di solidarietà che aveva avuto luogo nella Sala donatori del Fatebenefratelli-Isola Tiberina, identico scenario di questa nuova donazione. Luca Capuano (in foto), Ludovico Fremont e Ferdinando Giordano, attori emergenti e amati dal pubblico, sono tornati a donare il sangue lo scorso 8 ottobre, nella soddisfazione generale dei coinvolti nell’iniziativa.

Il dottor Livio Lozzi per esempio, Manager della Nazionale Calcio Attori 1971, ha sottolineato la continuità storica dell’impegno civile del suo gruppo: “La Nazionale Calcio Attori, nata nel 1971, da allora continua a compiere gesti di solidarietà. In questo periodo non ci è possibile promuovere la solidarietà scendendo in campo a livello calcistico, dunque ci impegniamo nella donazione del sangue, essendo questa una necessità e un’urgenza per il Paese. Attraverso questa collaborazione tra la Nazionale Calcio Attori 1971 e l’Ematos, i nostri associati periodicamente, in base alle loro possibilità, si recano a donare il sangue”.

Anche Luca Capuano ha sottolineato la portata di felicità che viene dal gesto del dono: “Sono felice di poter trovare il tempo, quei 10 minuti, basta così poco, per poter donare. È un’azione che non comporta alcun tipo di sforzo e regala anche un piacere mentale, il sentirsi meglio con se stessi, perché con un piccolo gesto, veramente piccolo, ti senti importante”.

Un concetto ripreso da Ludovico Fremont, che dal suo account instragram, ha fatto una richiesta speciale ai suoi follower: “Mi raccomando ragazzi, non dobbiamo fermare le donazioni, tutti noi dobbiamo dare il nostro contributo. Andiamo a donare il sangue!”.

Parole di chiusura per Samantha Profili, Presidente dell’EMATOS, che ha ringraziato la Nazionale attori per la sensibilità dimostrata: “Tutti i calciattori si sono dimostrati sensibili al tema, comprendendo e promuovendo a loro volta l’importanza di una donazione programmata e periodica. A dimostrazione che sport, solidarietà e donazione possono coesistere”.