“Bimbo dona, papà dona”, il video informativo di Adoces sul dono del sangue cordonale

bimbo

Adoces ha creato un video informativo per spiegare al meglio l’importanza delle cellule staminali presenti nel sangue cordonale.

Donare è molto importante, e il perchè lo abbiamo spiegato qualche tempo fa su Donatorih24.it: la raccolta non procede a buon ritmo dopo la pandemia è ciò mette a rsichio la salute di molti pazienti.

Purtroppo troppo spesso il sangue cordonale viene sprecato e questa non è una cosa positiva.

Sangue cordonale, la raccolta post-pandemia non cresce (donatorih24.it)

Eccolo il video che spiega bene quanyo conta donare sangue cordonale:

Ed ecco, da Youtube, il testo informativo che accompagna la visione:

Donare le cellule staminali emopoietiche (CSE) deve diventare un “Dono di famiglia” fin dalla nascita. Queste donazioni solidali vanno a beneficio di chi attende il trapianto perchè malato di leucemia o di altre gravi patologie del sangue o di alcuni tumori solidi. Le coppie in attesa di un figlio donino il sangue cordonale alle banche pubbliche del SSN, collegate a 270 Punti Nascita dove ostetriche dedicate effettuano la raccolta in completa sicurezza per mamma e bimbo.

Il Sangue cordonale è ricco di CSE che vengono criocongelate per molti anni e rimangono a disposizione dei Centri di Trapianto. Le caratteristiche genetiche vengono inserite nel database del Registro Italiano Donatori IBMDR. Sono l’ultima risorsa quando non si trova un donatore compatibile nè in famiglia nè presso il Registro Italiano Donatori IBMDR. Quindi sono prezione.

Nel 2020, in piena pandemia Covid hanno permesso ben 30 trapianti in pazienti in età pediatrica senza il quale non avrebbero potuto continuare a vivere. Il papà del piccolo donatore (il sangue cordonale è del bimbo che nasce) è prezioso: se non ha compiuto i 36 anni può iscriversi al Registro Donatori IBMDR attraverso la piattaforma https://adocesfed.it.

Sarà richiamato dal Centro Donatori più vicino per perfezionare l’iscrizione con il colloquio con un medico e, dopo un semplice prelievo di sangue o di saliva necessario per la tipizzazione HLA, diventano potenziali donatori. Rimangono iscritti fino ai 55 anni. NATI PER DONARE, CRESCIAMO DONANDO: è rivolta ai donatori di sangue cordonale che, diventati maggiorenni, confermano la scelta fatta dai genitori alla loro nascita di donare il sangue cordonale, con l’iscrizione al Registro Italiano Donatori IBMDR.

Pre-iscrizione piattaforma: https://adocesfed.it“.

Non resta, per tutte le coppie giovani in proconto di avere figli, che sensibilizzars al tema e donare.