Sono partiti i lavori di ristrutturazione al “Tempio internazionale del donatore”, nei pressi di Valdobbiadene. Un luogo al tempo stesso simbolico e concreto

728fb4f3-ae54-4b56-8f20-2c50a4a3cbf9

Lo avevamo annunciato lo scorso 3 luglio su Donatorih24.it, ma da qualche giorno la ristrutturazione del Tempio internazionale del donatore tra le valli vicine a Valdobbiadene in provincia di Treviso è divenuta realtà.

Non si tratta soltanto di ragioni simboliche: il Tempio del donatore nel 2017 era stato dichiarato inagibile a causa di ingenti danni dovuti all’usura e all’esposizione intemperie, ma grazie all’impegno di associazioni di volontari come AVIS, FIDAS, FRATRES e AIDO la situazione è cambiata. Ha preso vita l’Associazione ODV Tempio Internazionale del Donatore, con l’obiettivo di ridare vita a un luogo unico che al tempo stesso possa rappresentare i valori del dono anonimo, gratuito, volontario, associato e organizzato ed essere usato come “quartier generale” per convegni, incontri, feste e tanto altro.

Intanto sono iniziati i lavori dii ristrutturazione, e Gino Foffano, presidente dell’associazione ha commentato così: “è un’emozione grande per tutti perché cominciamo a ridar vita al luogo simbolo del dono. È il primo tassello di un mosaico che ci auguriamo, tra raccolta fondi tramite Iban, raccolta voti Fai e altre iniziative, di completare in tempi brevi. Grazie a quanti, ad oggi, hanno reso possibile questo primo passo, speriamo di farne tanti altri e di riaprire quanto prima il simbolo per eccellenza del dono”.

Tempio donatori
I lavori in corso

Ma non è tutto: a oggi il Tempio internazionale del donatore è il luogo più votato in Veneto (è possibile votare a questo link) nella classifica dei Luoghi del Cuore del Fai (Fondo Ambiente Italiano), mentre campeggia al 53esimo posto della classifica generale con 1447 voti. Non resta che votare in massa per scalare altre posizioni, e festeggiare con la specialità del posto: il prosecco.

Casi di Chikungunya in Calabria, le donazioni speciali in Italia e Facebook che aiuta il dono in India: tutte le news del week-end a tema sangue

HEART-IN-MY-HANDS-860x450_c

Solidarietà, dono e Facebook.

Sono queste le parole d’ordine del sistema trasfusionale in questo week-end che ha inizio oggi sabato 30 settembre. L’emergenza legata alla Chikungunya, lo ricordiamo, non particolarmente invasiva dal punto di vista prettamente sanitario, ha però complicato la raccolta sangue in una regione a carenza cronica come il Lazio. Nulla che non potesse essere assorbito dal sistema di compensazione regionale (che già il 22 settembre scorso aveva già garantito più di 2500 sacche aggiuntive), ma una situazione da monitorare con continuità.

L’ultima notizia sulla Chikungunya tuttavia è di pochissime ore fa e viene dalla Calabria, come testimonia il Centro Nazionale Sangue attraverso la sua pagina Twitter: A Guardavalle Marina, in provincia di Catanzaro, stop alle donazioni per 28 giorni, a causa di casi autoctoni di Chikungunya provocati da un residente ad Anzio transitato in soggiorno estivo sulla punta dello stivale:

http://www.centronazionalesangue.it/notizie/chikungunya-chikv.

Centro Naz. Sangue su Twitter Chikungunya stop a trasfusioni nel comune di Guardavalle Marina Catanzaro caso indice residente ad Anzio https t.co GdG8MmX47Z

Tanti gli appelli e le donazioni speciali in tutta Italia.

In primo luogo è importante ricordare che domenica primo ottobre è la giornata nazionale FIDAS http://fidas.it/domenica-1-ottobre-lviii-giornata-nazionale-fidas/, un modo per ringraziare tutti gli associati e mandare per l’ennesima volta un appello collettivo al dono, anche a mezzo social attraverso l’hashtag  #iamFIDAS:

FIDAS Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue

In Sicilia, a Favara e Naro in provincia di Agrigento, http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/donazione-sangue-raccolte-favara-naro-29-settembre-2017html.html donazioni speciali domenica mattina 1 ottobre.

In Puglia, a San Severo, identica situazione, come vediamo sulla pagina di Twitter della Gazzetta di San Severo http://puglialive.net/home/news_det.php?nid=114400.

donazione sangue Cerca su Twitter

Sul Resto del Carlino leggiamo invece che a Imola le donazioni speciali di domenica continueranno da ottobre a dicembre, una volta al mese a partire dall’8 ottobre, per proseguire il 12 novembre e il 17 dicembre http://www.ilrestodelcarlino.it/imola/cronaca/sangue-donazioni-1.3427444.

 

In Toscana, a Montelupo, AIDO (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule) e FRATRES collaborano per la raccolta sangue http://www.gonews.it/2017/09/28/donazione-sangue-aido-fratres-fanno-gioco-squadra-montelupo/.

In Friuli Venezia Giulia bella iniziativa nel territorio dell’altopiano del Carso: una caccia al tesoro per sensibilizzare il più alto numero di donatori possibile http://www.triesteprima.it/eventi/cultura/caccia-al-tesoro-in-carso-per-sensibilizzare-a-donazione-sangue-28-settembre-2017.html.

A Brescia e provincia invece è il Corriere della Sera a segnalare un calo generalizzato del 4,16 % nei primi sei mesi del 2017 rispetto allo stesso periodo 2016, una situazione cui segue l’attività di Avis nelle scuole, a scopo di sensibilizzazione: http://brescia.corriere.it/notizie/cronaca/17_settembre_29/donatori-sangue-calo-avis-campagna-scuole-brescia-73863efa-a4e9-11e7-ac7b-c4dea2ad0535.shtml.

Infine chiusura con Facebook, e con la sua attività per aiutare la raccolta sangue: in India, come sappiamo attraverso Ansa http://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/internet_social/2017/09/28/facebook-aiuta-donazioni-sangue-in-india_f7fea182-814b-40d1-a39b-bd680afe08c8.html,  a partire dal 1 ottobre, tutti gli utenti del più noto e utilizzato social network del mondo potranno registrarsi come donatori di sangue e ricevere di conseguenza informazioni a proposito del dono del sangue, in una nazione altamente popolata e con carenze di sangue cosanti. Insomma Facebook diviene un ottimo strumento di comunicazione tra donatori, banche del sangue e ospedali https://molnews.it/2543/facebook-donazioni-sangue-in-india/ e di certo questa è una modalità molto efficace per rendere la tecnologia un bene utile per l’intera comunità.

Il potenziale di Facebook in favore del dono noi di Buonsangue lo avevamo già segnalato ad agosto.

In Italia le notizie dobbiamo ancora cercarle da soli, ma non è poi così difficile. Come più volte abbiamo sottolineato, il modo migliore di utilizzare i nostri social network nella loro accezione più costruttiva è quello di consultarli per acquisire informazioni immediate sulle tantissime altre donazioni speciali in programma ogni giorno in tutto il paese: basta digitare nel finder la stringa “donazione sangue” e cliccare nel menù sul comando “eventi” per ottenere la lista completa con date e orari di tutte le donazioni programmate nei prossimi giorni, dal week-end pronto a iniziare oggi sabato 30 settembre fino a donazioni in programma a metà fine ottobre Basta scorrere, e trovare facilmente quella più vicina a noi dalle Alpi alla Sicilia.

Dopodiché, il passo per andare a donare è davvero breve.

donazione sangue Ricerca di Facebook