Fil Rouge di Avis, accogliere senza confini

Tempo fa, proprio qualche settimana prima del lockdown di inizio marzo che tutti ricordiamo con il timore che quei giorni possano tornare, avevamo parlato di Fil Rouge, la campagna a favore del dono del sangue pensata e realizzata da Avis nazionale, campagna che doveva lanciare il mondo associativo avisino verso la Giornata mondiale della donazione di sangue (il 14 giugno di ogni anno) i cui eventi chiave dovevano svolgersi in Italia prima di essere rimandati al 2021.

In quella campagna, tuttavia, c’era anche un breve documentario sull’accoglienza sociale che forse ha avuto troppo poco spazio e che per questo riproponiamo su Buonsangue: l’opera s’intitola “Senza Confini” ed è stato realizzato da AVIS Nazionale con il supporto della FISDIR – Federazione Italiana degli Sport Paraolimpici degli Sport Intellettivo Relazionali, e fu presentato al pubblico in occasione della Giornata mondiale delle persone con sindrome di Down, lo scorso 21 marzo.

Complimenti dunque al regista Riccardo Iacopino che ha raccolto le voci e le sensazioni di un gruppo di giovani atlete con sindrome di down, e con loro, di allenatrici e compagne di squadra: a testimonianza che niente come lo sport di squadra può simulare la vita e produrre unità di intenti, amalgama tra persone diverse, solidarietà e accoglienza. Tutti valori che fanno parte dell’universo sangue.

Ecco allora il video di “Senza Confini”, da non perdere assolutamente:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *