Fidas e Nazionale di calcio attori insieme per il dono del sangue

Fidas

Fidas e Nazionale di calcio attori firmano un protocollo d’intesa che mira a valorizzare il dono e gli stili di vita corretti – tra i valori simbolo di Fidas – e a sensibilizzare i giovani attraverso iniziative congiunte e, naturalmente, partite di beneficenza.

Un sodalizio forte, che servirà a fare proselitismo e a promuovere un’attività importantissima come il dono del sangue.

Leggi il testo completo del protocollo d’intesa

Ecco le dichiarazioni dei due presidenti che hanno simbolicamente sancito, con una firma, questo accordo così vincente.

Domenico Fortunato, Presidente Nazionale Calcio Attori ha detto: «Sensibilizzare i più giovani oggi a donare il sangue per garantire un ricambio generazionale e far comprendere quanto sia importante il dono e quale alto valore abbia, è una delle nuove mission della Nazionale Calcio Attori 1971. La firma di un protocollo d’intesa con la FIDAS rappresenta per la Nazionale Attori un nuovo obiettivo per il quale ci impegneremo con la passione che ci guida anche nel nostro lavoro. Lo faremo parlando ai più giovani attraverso le partite di beneficenza e con eventi e spettacoli in giro per l’Italia. L’incontro con la FIDAS e con il suo Presidente Giovanni Musso è nato attraverso un dialogo aperto ed attento alle istanze dei più fragili, cosa che ci ha accomunati subito».

Sulla stessa lunghezza d’onda le dichiarazioni di Giovanni Musso, Presidente Nazionale FIDAS, che si è soffermato sul valore dell’autosufficienza.

«Il volontariato del dono del sangue e degli emocomponenti, in Italia, non ha ancora raggiunto l’autosufficienza per quanto riguarda la produzione di medicinali plasmaderivati e in diverse Regioni, in molti periodi dell’anno, si fatica a raggiungere anche l’autosufficienza nella raccolta del sangue intero. Grazie alla collaborazione con la Nazionale Calcio Attori auspichiamo di poter far fronte a queste sfide, avvicinando al dono anche chi ancora non ne conosce il valore fondamentale per i pazienti che necessitano di trasfusioni e di medicinali plasmaderivati. Abbiamo trovato nella Nazionale di Calcio-Attori non solo dei potenziali testimonial grazie alla loro fama, ma anche delle persone attente e disponibili. Molti di loro già durante il primo lockdown, hanno risposto in prima persona ai numerosi appelli al dono, recandosi a donare presso la federata romana EMATOS FIDAS. Ringraziamo questi uomini dello spettacolo, la cui grande generosità è tangibile e non vediamo l’ora di scendere in campo insieme».

Ora, non resta altro che scendere in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *