Anche quest’anno è gratuito il vaccino antinfluenzale per donatori

Il vaccino sotto i riflettori è certamente un altro, e anche l’influenza stagionale, quella che eravamo a combattere ogni anno prima del Covid-19 e che faceva comunque migliaia di vittime tra la popolazione più anziana, sembrerebbe, stando ai media, non essere più degna di menzione.

Eppure non è così… è solo un fatto di riflettori puntati, e allora è molto importante sapere che anche quest’anno per tutti i donatori di sangue e plasma sarà possibile vaccinarsi gratuitamente contro l’influenza.

Il Ministero della Salute ha ribadito l’importanza di vaccinarsi specie tra le categorie più fragili, per evitare che l’attenzione interamente rivolta alla pandemia possa generare qualche trappola, dal momento che, dice la nota ufficiale, “non è esclusa una co-circolazione di virus influenzale e SARS-CoV-2, soprattutto nelle persone ad alto rischio di tutte le età”.

Pazienti fragili e non solo: “la vaccinazione antinfluenzale – consiglia il Ministero – è comunque raccomandata anche ai bambini non a rischio nella fascia di età 6 mesi – 6 anni e fortemente raccomandata alle persone nella fascia di età 60-64 anni. Quest’anno è possibile programmare la somministrazione dei due vaccini, antinfluenzale e anti-SARS-Cov-2, nella medesima seduta vaccinale”. 

Come vaccianrsi? Molto semplice: si può procedere con il proprio medico di base, recandosi in ambulatori vaccinali o in ospedale e, laddove è previsto, attraverso il proprio medico del lavoro.

La vaccinazione, lo ricordiamo, serve anche a evitare la perdita concentrata di donatori in uno stesso periodo per motivi di salute. Un altro motivo importante per farla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *