Hanno tutti ragione. O forse si tratta di autoreferenzialità

approfondimenti-46

Al convegno di Mestre, le istituzioni della Regione Veneto, capofila del nuovo accordo NAIP di cui diffusamente abbiamo parlato in questi giorni, hanno molto sottolineato la bontà della propria scelta. L’elemento risparmio per esempio, indicato con superlativi assoluti come straordinario, incredibile, magnifico. In particolare il dott. Breda (Direttore del Coordinamento Regionale per le Attività Trasfusionali in Veneto) era più che persuaso che i fatti, nei prossimi anni, potranno dare ragione alla scelta di affidarsi a CLS Behring. Noi preferiamo chi, anche di fronte a scelte sicuramente ponderate, tende a manifestare metodologicamente qualche dubbio in più. Anche perché anche i fattori scientifici di ricerca su quali saranno i prodotti driver dei prossimi anni sono soggetti a diversi approcci altrettanto autorevoli. Non siamo i soli a pensarlo. Anche il dottor Claudio Velati del coordinamento regionale sangue dell’Emilia Romagna ha ironizzato sui superlativi, spiegando che forse, piuttosto che magnificare le proprie scelte, sarebbe il caso di arrivare a compiere tali scelte dopo processi di dialogo più approfonditi. Nel nome dell’interesse comune e non solo dei bilanci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *