Donare il sangue, 90 anni di volontariato. Dalla Sardegna check-up al sistema italiano

avis-portatori

Come sta il sistema sangue italiano? E il volontariato è ancora l’anima di questo mondo così ricco di idee, progetti ma anche di bisogni e spesso di urgenze? Se ne discute oggi e domani a Cagliari, ospiti del Caesar Hotel, dove andrà in scena il convegno intitolato “LA CULTURA DEL DONO: VOLONTARIATO E SANITA’ PUBBLICA – 90 ANNI INSIEME (1927 – 2017) Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?, riservato a operatori professionali, cioè medici, biologi e infermieri.

Molti dei maggiori dirigenti del sistema sangue saranno presenti e interverranno, per raccontare la propria esperienza sul campo e sviscerare temi di primissima attualità, sia sul piano organizzativo che su quello pratico per chi lavora nel campo trasfusionale.

Tra i più importanti interventi segnaliamo:

– Giancarlo M. Liumbruno, direttore del Centro Nazionale Sangue, che interverrà su L’evoluzione del Sistema Trasfusionale in Italia. Nuovi criteri organizzativi alla luce della normativa italiana ed europea.

– Vincenzo Saturni, presidente AVIS Nazionale, che si soffermerà invece sul Decreto n°69 del 02/11/2015 che regola le Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti. Spiegherà cos’è cambiato e cosa bisognerà fare in futuro per raggiungere livelli sempre più alti di efficienza, qualità dei servizi e sicurezza.

– Giuliano Grazzini, ex Direttore del Centro Nazionale Sangue, che si soffermerà su La realtà trasfusionale italiana ed il ruolo strategico del volontariato.

1) Organizzazione del sistema, 2) autosufficienza ematica, 3) ruolo del dono e del volontariato, 4) sicurezza: Questi i punti chiave toccati a Cagliari. Gli stessi temi forti e decisivi che affrontiamo ogni giorno su buonsangue.net, e che, in occasione del convegno, approfondiremo ancora nei giorni a seguire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *