Dal sangue, ottime notizie per la prevenzione dell’Alzheimer

Fotolia_76011808_14-giugno-giornata-mondiale-del-donatore-di-sangue3-680x365

Dall’Inghilterra arriva una notizia importante, che testimonia come lavorare alacremente al raggiungimento di un’autosufficienza ematica, debba essere asset strategico decisivo per ogni paese.

In un futuro non troppo lontano, semplici analisi del sangue (come quelle che si possono fare gratuitamente andando a donare con regolarità), potrebbero bastare a prevedere i rischi futuri dell’Alzheimer: un giorno, ogni soggetto a rischio avrà la possibilità di iniziare per tempo le più adeguate forme di prevenzione.

Una prima ricerca dell’università di Cardiff, coadiuvata da altri prestigiosi atenei come il King College di Londra e la Oxford University, ha dato risultati molto positivi (http://www.futurity.org/blood-test-alzheimers-1236672-2/), e ha posto le basi per finanziare uno studio più grande e impegnativo che coinvolgerà anche le case farmaceutiche, al fine di ottenere risultati soddisfacenti in tempi brevi. Noi di Buonsangue.net ce lo auguriamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *