Si entra nel vivo dell’estate, momento chiave per la raccolta sangue. Carenze, appelli e donazioni speciali per l’Italia che dona, e la mobilitazione è energica. Diamo tutti il nostro apporto al sistema

blood-donation-illustration-750

Giugno volge al termine e porta con sé i soliti problemi strutturali sulla raccolta sangue, quelli tipici del periodo estivo: vacanze e caldo generano carenze che, nonostante i molti appelli, le iniziative di promozione organizzate dalle associazioni e la mobilitazione generale, non smettono di creare apprensioni nel sistema sangue.

Molto complicata la situazione in Friuli, come si può vedere in fig.1, dall’informativa a disposizione sul sito dei donatori di Udine: quantità sotto controllo solo per i gruppi AB+, AB-, B+ e per il plasma, tutti gli altri sono soggetti a carenze gravi. Importante dunque una reazione nelle prossime ore di tutti i donatori friulani.

A F D S Associazione Friulana Donatori Sangue Udine (1)

Fig.1

In Toscana, invece, altra regione che può vantare un termometro di controllo pubblico aggiornato in tempo reale come il sito del Meteo del Sangue, le carenze delle scorse settimane si traducono in una situazione in leggero miglioramento (fig.2), anche se ancora nei gruppi B- e B+ si oscilla tra fragilità e urgenze, e nei gruppi 0+ e 0- tra urgenze ed emergenze. Speriamo quindi si assistere a rilevazioni migliori dopo il week-end.

https web2 e toscana it crs meteo (1)

Fig.2

In attesa che anche le altre regioni si dotino di sistemi informatici in grado di informare puntualmente sulla situazione della raccolta, vediamo dove ci sono raccolte speciali o iniziative pro dono in tutto il territorio.

In Puglia, secondo infooggi.it, inizia un vero e proprio periodo clou di mobilitazione generale a favore della cultura del dono fortemente voluto dal presidente regionale Emiliano, con raccolte e spettacoli serali, esibizioni, competizioni sportive amatoriali, degustazione di prodotti tipici e incontri a tema in tutte le province e in alcune delle zone più rilevanti dal punto di vista turistico, come Bari, Mesagne, Polignano, San Foca di Melendugno, San Severo e Taranto.

Ciò che Emiliano vuole lanciare è dunque una vera e propria campagna di comunicazione sui valori della donazione di sangue, una campagna che possa lasciare il segno tra luglio e settembre. A noi sembra davvero una bella idea, e se la sostanza sarà rispettata senza trascendere nello spettacolo perenne, e se i risultati saranno rimarchevoli anche a livello numerico, significa che questa sarà la strada giusta da perseguire anche altrove. Staremo a vedere. Anche perché, nonostante le 170 mila sacche di sangue raccolte nell’ultimo periodo, ci sono luoghi, come la stessa Mesagne in provincia di Brindisi dove il sangue manca, tanto che Avis organizza donazioni per domenica 1 luglio.

36303913_10216856951006412_7675099604399947776_o

Non troppo lontano, in Basilicata, Fidas si mobilita per una settimana di donazioni speciali a Matera e provincia, in occasione della festività religiosa dedicata al santo patrono: si potrà dunque donare in diverse date che vanno da ieri 28 giugno al 7 luglio. Bella iniziativa anche a Senise (Potenza): dove il dono diventa un’occasione doppiamente positiva grazie al connubio tra sangue e integrazione che fanno tutt’uno con musica e valori associativi.

Nel Lazio le Avis locali non mancano di rimarcare qual è l’approccio giusto all’arrivo delle vacanze: prima donare poi partire, una regola che sposiamo da sempre anche noi di Buonsangue.

In Campania non manca molto a un evento importante a tema sangue: a Salerno, il prossimo week-end che andrà dal 7 al 9 luglio (da sabato a lunedì), andrà in scena il 5° Meeting Nazionale dei Giovani Volontari Fratres, un evento che avrà un nome originale e indicativo come “#XCorso EmoDoNAzionale”. Attesi un centinaio di giovani provenienti da tutta l’Italia.

In Toscana il connubio vincente è sport e dono: torneo di pallavolo a Carrara a squadre miste con tanto spazio per la cultura del dono grazie all’Avis locale, mentre al torneo delle regioni sempre Avis avrà la sua squadra in corsa sponsorizzando Pistoia.

In Piemonte invece, poiché anche la raccolta fondi fa comodo, l’Avis di Stresa (provincia del Verbano-Cusio-Ossola) ha organizzato un torneo di burraco che ha avuto un discreto successo.

In Veneto, infine, appello anche di Avis Treviso che chiede ai propri donatori un grado di impegno aggiuntivo per evitare situazioni spiacevoli nelle settimane che verranno.

Per trovare spunti e motivazioni aggiuntive al dono, semmai ve ne fosse bisogno, consigliamo di leggere con attenzione la sezione del sito www.donatorih24.it dedicata alle testimonianze dirette dei donatori. Emozioni, riflessioni sulla raccolta, esperienze di vita che mostrano come il dono sia benessere per la comunità e soprattutto per sé stessi.

Infine, come sempre, ricordiamo che per individuare tra le tantissime donazioni del week-end in tutta Italia quella più vicina a noi, Facebook è lo strumento migliore. Grazie alla sua grande capacità informativa su larga scala. È infatti possibile consultarlo per acquisire informazioni immediate sulle tantissime donazioni speciali in programma ogni giorno in tutto il Paese: basta digitare nel finder la stringa “donazione sangue” e cliccare nel menù sul comando “eventi” per ottenere la lista completa con date e orari di tutte le donazioni programmate nei prossimi giorni, dal week-end pronto a iniziare oggi venerdì 29 giugno, proseguendo con le donazioni in programma nelle prossime settimane. Basta scorrere, e trovare facilmente quella più vicina a noi dalle Alpi alla Sicilia, come si può vedere in figura 3.

1 donazione sangue Ricerca di Facebook

Fig.3

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *