Dall’antitetanica farmaco irreperibile (parola di Striscia la Notizia) alle tantissime raccolte speciali in tutta Italia. La rassegna di notizie sul sistema sangue più completa del web

Blood_donation_main

È un week-end che si preannuncia importante per la raccolta sangue in tutta Italia quello che inizia oggi 10 novembre, grazie all’attività associativa di Avis, Fidas, Fratres e Croce Rossa su tutto il territorio.

Ma prima di indicare dove e quando sarà possibile donare dal Piemonte alla Sicilia, è importante lanciarsi nell’universo sangue per riportare alcune notizie piuttosto interessanti.

Cominciamo dalla ricerca, finalmente italiana e non di stampo anglosassone, come avviene purtroppo nella grande maggioranza dei casi.

Dalla Liguria, e precisamente dal polo di ematologia dell’Ospedale San Martino di Genova, arrivano buone indicazioni dal fronte della lotta ai tumori del sangue come la leucemia linfatica cronica, che ogni anno colpisce circa 3000 persone adulte attaccando il midollo osseo e il sangue stesso. Un nuovo farmaco da terapia orale il Venetoclax, da poco approvato dall’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco), sta dando ottimi risultati su vasta scala.

Riguardo al settore plasma invece, ha fatto abbastanza scalpore il servizio di Striscia la Notizia di lunedì 6 novembre, riguardo a una penuria generalizzata di antitetanica nelle farmacie italiane, penuria che, secondo la stessa Agenzia italiana del Farmaco sarebbe da ascrivere, come riporta il portale Socialfarma, alla scarsità di sangue e plasma registrata a fine dello scorso anno, oltre che ad altre concause come problemi di certificazione sul piano delle importazioni, bassi quantitativi prodotti e chiusura di ditte. Meno razionali, e più di pancia, le motivazioni riportate nel servizio di Striscia, nel quale gli interpellati parlano di una maggiore convenienza, per le cause farmaceutiche, nel rilasciare il farmaco antitetanico all’estero piuttosto che in Italia, per ragioni di profitto. Poiché si tratta di una questione delicata, seguiremo il caso finché non si sarà fatta chiarezza, ma intanto, su Ansa Salute & Benessere, apprendiamo che l’Aifa ha già dato disposizioni in deroga affinché riprenda l’importazione.

Anche nella prospettiva di ovviare internamente a queste mancanze, una buona notizia arriva dal Canavese, dove lo scorso sabato sono state portate a termine, in autoemoteca, ben 16 donazioni di plasma, il massimo consentito dal mezzo tecnico.

In Toscana, invece, nelle zone di Massa Carrara, le associazioni sono al lavoro per integrare la raccolta, a fronte del crescente bisogno di sangue e plasma nel territorio. Un appello a donare, della direttrice del Servizio Trasfusionale Apuano Anna Baldi, è riportato sul Corriere Apuano, mentre un convegno sulla donazione sarà organizzato dalla Fratres di Fucecchio in provincia di Firenze.

In base alle indicazioni del Meteo de Sangue (Fig.1) possiamo vedere che la situazione in Toscana è tutto sommato buona: emergenze solo per i gruppi 0 – e 0 + e qualche fragilità per i gruppi A+ e AB -.

https web2.e.toscana.it crs meteo
Fig.1

Da Nord a Sud, invece, tantissime le raccolte speciali in programma in questo week-end, grazie al lavoro continuo e pedissequo sul territorio da parte delle associazioni.

A Lagnasco, in provincia di Cuneo, tutti a donare con Avis domenica 12 novembre:

Sempre Avis, organizza donazioni in tutta la provincia di Piacenza sia sabato 11 che domenica 12:

Donazioni speciali anche in Liguria, al Campus di Savona, mentre a San Gavino Monreale, in Sardegna provincia di Sud Sardegna, appello avisino per ovviare a una carenza di gruppo 0:

Donazioni nella capitale: come ogni week-end a Roma si può donare direttamente all’ospedale Bambino Gesù, lo si può leggere sul sito ufficiale della struttura:

Sul versante adriatico e precisamente a Paganica, in provincia di Pescara, si dona domenica 12 con la Croce Rossa, come riporta Abruzzo24Ore:

https://twitter.com/promopescara/status/928556588935282689>

Scendendo per lo stivale invece, a Peschici in provincia di Foggia, tutti a donare con la Fratres locale, su consiglio di Ondaradio:

Sempre in Puglia si dona a Porto Cesareo, in provincia di Lecce, grazie a un evento speciale organizzato dalla Fidas:

In Calabria, punta dello stivale, pronti a donare a Catanzaro, grazie ad Avis e alla giornata della solidarietà, una bellissima iniziativa per coinvolgere il pubblico:

Da non dimenticare poi, l’utilizzo di Facebook per scoprire in pochi minuti tutte le donazioni speciali attive in Italia in questo week-end.

Il social network per eccellenza è sempre sottovalutato per la sua capacità informativa. È invece possibile consultarlo per acquisire informazioni immediate sulle tantissime donazioni speciali in programma ogni giorno in tutto il paese: basta digitare nel finder la stringa “donazione sangue” e cliccare nel menù sul comando “eventi” per ottenere la lista completa con date e orari di tutte le donazioni programmate nei prossimi giorni, dal week-end pronto a iniziare oggi venerdì 10 novembre, proseguendo con le donazioni in programma fino a fine mese. Basta scorrere, e trovare facilmente quella più vicina a noi dalle Alpi alla Sicilia.

donazione sangue Ricerca di Facebook

Infine tre notizie interessanti a tema donazione, due dal mondo dello sport e una dal mondo del sociale: a Siena, gli ex calciatori Simone Vergassola e Stefano Argilli hanno partecipato attivamente alla donazione per sensibilizzare la cittadinanza, mentre in Lombardia firmato un protocolla d’intesa a favore del dono tra Fipav Monza Lecco e Avis Milano:

Dal sociale, per finire in bellezza, rimarchevole l’iniziativa di CrowdActing, una piattaforma che si ripromette di utilizzare lo strumento Internet e la forza della rete a scopo sociale: l’idea è di raccogliere testimonianze di chi si prodiga nel dono di sangue, nel volontariato e nell’aiutare il prossimo, per poi renderle pubbliche. Da Buonsangue, un plauso e un in bocca al lupo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *