Continua la carenza in Campania, ma in tutto il paese iniziative sul dono per il ponte lungo. Da Fidas, uno studio importante sulla salute dei donatori

body_donazione-secondo-welfare-dono-giornata-del

Grande mobilitazione in favore della raccolta sangue in tutta Italia, in questo week-end allungato dalla festa dell’Immacolata, oggi 8 dicembre 2017.

Tantissime, infatti, le donazioni speciali da nord a sud del Paese, per riconoscere il valore del dono, non solo nel senso più “materiale” del termine, cioè attraverso il tradizionale scambio natalizio di regali, ma soprattutto nella versione praticata dai donatori di sangue, ovvero il dono volontario, anonimo, gratuito, periodico e associato.

Cominciamo dalla Sicilia: in provincia di Agrigento donazione del sangue spalmata su più giorni; venerdì 8 dicembre ad Agrigento-Porta di Ponte dalle 8 alle ore 12.45 e a Palma di Montechiaro in piazza Bonfiglio dalle 8 alle 12.45, mentre domenica 10 dicembre tutti a Comitini, in piazza Umberto, sempre a partire dalle 8 alle 12.45. A Campobello di Licata, sempre in provincia di Agrigento, si potrà donare invece il 7 e il 17 dicembre, come riporta CanicattìWeb.

Sempre al sud, Ottopagine.it insiste nel sottolineare la gravità della carenza in Campania, che dal Cardarelli di Napoli si sposta ad Avellino e ad Ariano Irpino (Av) con diversi ospedali costretti a differire gli interventi chirurgici non urgenti per mancanza di sacche.

A Magliano dei Marsi, in Abruzzo provincia dell’Aquila, è invece la Fratres locale a offrire il suo supporto alla comunità locale, stavolta non attraverso l’organizzazione di donazioni speciali, ma donando un defibrillatore all’istituto scolastico comprensivo di Magliano.

A Viterbo, invece, per aiutare la raccolta del Lazio sempre complicata, sono stati chiamati in causa i militari della caserma Soccorsi Saloni, per una donazione speciale già effettuata nei giorni 4 e 5 dicembre, in collaborazione con Avis.

Attività fremente in Toscana: il meteo del sangue (fig.1) informa di urgenze riguardo il gruppo 0+, emergenze per il gruppo 0-, e fragilità per i gruppi A+ e B-. Positiva invece la situazione per tutti gli altri gruppi. Intanto all’ospedale del Valdarno a Montevarchi (AR), già esempio altamente positivo in regione con una media di settemila donazioni all’anno, si inaugurano nuovi spazi e s’ingrandisce il Centro Trasfusionale. Tempo di dibattiti invece a Volterra in provincia di Pisa, con l’incontro previsto per il prossimo 15 dicembre dedicato all’importanza della donazione costante di sangue e plasma.

https web2.e.toscana.it crs meteo
Fig.1

Sempre in Toscana, a Pontedera (PI), evento importante in chiave dono per 14 studenti da pochissimo maggiorenni e dunque chiamati alla prima donazione per un vero e proprio “Plasma Day”, un evento tutto da seguire sulle pagine del Tirreno on-line, dotate di una ricca fotogallery.

Natale all’insegna del dono anche a Ravenna, con la Fidas che dedica ai donatori uno spazio nel Villaggio di Natale in Piazza S. Francesco con il patrocinio del Comune. Come annuncia l’Associazione, l’inaugurazione ufficiale è prevista per oggi pomeriggio, venerdì 8 dicembre, dalle 14.30, con un profluvio di caldarroste per tutti e un laboratorio creativo dedicato a tutti i bambini.

Bella iniziativa anche a Roma, nel Municipio XV: gara di solidarietà per la raccolta sangue che coinvolge anche la ASL Roma 1 ed il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), in collaborazione con Avis Comunale di Roma, Croce Rossa Italiana e EMA- ROMA (Associazioni convenzionate con la ASL Roma 1 e munite di autoemoteca). L’ iniziativa si svolgerà durante la mattinata di sabato 16 dicembre 2017 dalle ore 8 alle ore 11.30 al piazzale antistante il Ministero degli Esteri.

Infine, una curiosità e una notizia di rilievo su temi che riguardano la ricerca: a Montegrotto Terme in provincia di Padova è stato fatto il primo prelievo di sangue durante un’immersione subacquea allo scopo di studiare la fisiologia della decompressione, mentre la Fidas ((Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue) ha deciso di portare avanti uno studio di controllo sulla salute dei donatori. Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale Fidas, ha spiegato così il perché: “Si tratta di uno studio che coinvolgerà donatori di sangue di tutta Italia grazie alla collaborazione dei volontari delle nostre 74 Associazioni federate. Siamo certi che essere donatori di sangue ed emocomponenti, oltre ad assicurare la terapia trasfusionale ai pazienti, migliori lo stato di salute delle persone, ma vorremmo che la ricerca diventasse un punto di riferimento per la letteratura scientifica del settore e uno strumento utile di promozione del dono”.

Prima di chiudere la solita raccomandazione: utilizziamo Facebook per scoprire in pochi minuti tutte le donazioni speciali attive in Italia in questo week-end. Il social network per eccellenza è sempre sottovalutato per la sua capacità informativa. È invece possibile consultarlo per acquisire informazioni immediate sulle tantissime donazioni speciali in programma ogni giorno in tutto il paese: basta digitare nel finder la stringa “donazione sangue” e cliccare nel menù sul comando “eventi” per ottenere la lista completa con date e orari di tutte le donazioni programmate nei prossimi giorni, dal week-end pronto a iniziare oggi venerdì 8 dicembre, proseguendo con le donazioni in programma fino a fine mese. Basta scorrere, e trovare facilmente quella più vicina a noi.

5 sangue Ricerca di Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *