Il Cns non pubblica i suoi dati ma i dati ci sono: ecco il monitoraggio plasma fino al novembre 2017

plasma-volunteer-donation

I primi giorni del 2018 partoriscono subito una buona notizia che aspettavamo di poter dare ai lettori e al pubblico: i dati sulla raccolta plasma del secondo semestre 2017 esistono, e sono anche abbastanza positivi.

Purtroppo però non sono pubblicati né sul nuovo portale PlasmaItalia, né sul sito del CNS, dove gli ultimi a disposizione restano sempre quelli di aprile 2017: otto mesi fa.

Lo scorso 20 luglio, sempre su Buonsangue, abbiamo pubblicato quelli relativi alle quantità di plasma inviate dalle regioni alle industrie di frazionamento tra gennaio e giugno 2017: poi il silenzio, nonostante le frequenti richieste da noi perpetuate, in diversi articoli, al Centro nazionale sangue. Quando?

– il giorno 11 agosto, in occasione di uno dei nostri report sulle donazioni in Italia nel pieno delle vacanze estive:

– il giorno 2 settembre, al rientro dalle ferie d’agosto.

– il giorno 11 dicembre in occasione della presentazione su Buonsangue dei portali attivati dal CNS Plasma Italia, che si può raggiungere al link http://www.italiaplasma.it/ e diGeoBlood, il cui indirizzo web è https://cns.sanita.it/GEOBLOOD/.

– il giorno 27 dicembre, a completamento della stagione, nel nostro bilancio sul 2017 del sistema sangue.

Ora abbiamo i dati che vanno da gennaio a novembre del 2017, e che contemplano dunque ben 11 mesi su 12.

A questo punto il mistero sulla mancata pubblicazione sui canali ufficiali del CNS si infittisce.

Perché tenerli in un cassetto? Perché condividerli solo tra addetti ai lavori? Perché non pruomuovere la cultura della trasparenza?

Richelieu diceva che il segreto era la prima cosa essenziale negli affari di stato, ma nel caso del dono del sangue e del plasma ci sentiamo di dire che è esattamente il contrario. La trasparenza è la prima condizione basica in un patto tra cittadino e istituzioni quando in ballo vi è un gesto volontario, anonimo, gratuito e periodico come il dono.

Non abbiamo mai fatto polemiche sterili, e non cominceremo in questa occasione. Speriamo però che con il 2018 i dati sul monitoraggio plasma tornino a essere pubblicati sui canali istituzionali, come peraltro è quasi sempre avvenuto negli anni passati, fino all’aprile 2017.

Intanto, ci pensiamo noi.

Ecco in basso, in figura 1, l’infografica sulla quantià di plasma conferito all’industria di frazionamento da ogni singola regione.

Il dato nazionale testimonia che rispetto agli obiettivi del piano nazionale autosuffcienza 2017 ben l’87% delle risorse preventivate sono state già raccolte, (riordiamo che non ci sono ancora i dati di dicembre e quindi le stime sono su 11 mesi su 12), mentre sul piano dei numeri regionali si registrano le ottime performance di Molise e Provincia autonoma di Trento (addirittura in leggera eccedenza con 104% e 101% delle quantità preventivate), del Veneto, già al 100% della raccolta prevista, della Campania a ruota con con il 99%, e di Sardegna e Liguria con il 96%.

Quasi tutte le altre regioni sono tuttavia sopra la media dell’80%, fatta eccezione per la Sicilia, ferma al 79% del previsto, dell’Umbria al 78%, e della Basilicata al 74%. E in queste zone che bisognerà fare ancora meglio.

 

48 112bis Allegato a Prot. n. 3179.CNS.2017 - Programma nazionale autosufficienza 2017. Monitoraggio invio plasma alla lavorazione farmaceutica maggio-novembre 2017

Fig.1

In figura 2, invece, ecco i dati regione per regione relativi al gennaio – novembre 2017, in comparazione con quelli dello stesso periodo del 2016.

Come si può vedere nell’ultima colonna, quella in cui è riportato il dato totale aggregato del plasma categoria A, B, C, le crescite più sostanziose sono avvenute in Veneto (20,1 % in più), in Campania (20,1% di crescita) e in Puglia (18, 9 in più rispetto al 2016). Cali rilevanti di quantità inviate all’industria invece si registrano in Basilicata (-7,1%) e in Sicilia (- 5,9%), mentre in Piemonte (-1,4%) e Lazio (-1,35) il calo resta molto contenuto.

45 112bis Allegato a Prot. n. 3179.CNS.2017 - Programma nazionale autosufficienza 2017. Monitoraggio invio plasma alla lavorazione farmaceutica maggio-novembre 2017
Fig.2

In figura 3, infine, l’infografica su aumenti di produzione e cali descritti nel precedente paragrafo mostrati regione per regione, secondo valori percentuali.

46 112bis Allegato a Prot. n. 3179.CNS.2017 - Programma nazionale autosufficienza 2017. Monitoraggio invio plasma alla lavorazione farmaceutica maggio-novembre 2017
Fig.3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *