Carenze significative in Puglia e Toscana: il settembre della raccolta sangue inizia con qualche problema: donare, donare, donare è la soluzione

feeling-2446129_960_720

I giorni passano ed è inevitabile lasciarsi agosto sempre più alle spalle, con i suoi solleoni, le sue giornate di mare, e i suoi temporali estivi, sempre passeggeri. Solo qualche settimana fa, monitorando la situazione West Nile, riportando i dati della raccolta plasma o cercando di restituire il quadro delle carenze endemiche provocate dal periodo estivo, ci siamo chiesti come sarebbe stata la situazione del sistema sangue a settembre.

Approfondiamo il quadro dunque, setacciando le tante notizia a disposizione.

A Lecce, e in tutto il Salento, la situazione sangue non è delle migliori. Il Corriere Salentino infatti riporta infatti l’appello dell’ASL del capoluogo di provincia, necessario per richiamare al dono la comunità tutta affinché le attuali carenze “non rischino di aggravarsi”.

Anche il portale www.lecceprima.it riporta la notizia dell’emergenza, suggerendo che per ovviare alle carenza di scorte di sangue nel Salento, è possibile recarsi nei centri trasfusionali degli ospedali di Lecce, Gallipoli, Casarano, Copertino e Galatina in tutto il week-end, giacché si effettueranno raccolte di sangue ordinarie dal lunedì al sabato, dalle 8,30 alle 12,30.

Cade a fagiolo, a questo punto, non troppo lontano da Lecce e cioè a Mesagne in provincia di Brindisi, l’inaugurazione di un nuovo centro trasfusionale fisso, prevista per domenica 9 settembre. “Dopo anni di attesa – si legge infatti su www.brindisioggi.it – vengono consegnati alle associazioni di volontariato i locali del Centro di Raccolta fisso, adibiti all’interno del piano terra dell’ex ospedale De Lellis.” Davvero una buona notizia.

In Toscana invece la situazione critica va avanti ormai da diverse settimane, e noi di Buonsangue continuiamo a seguirla da vicino dopo gli ultimi aggiornamenti dello scorso 31 agosto. Il sito del Meteo del sangue ha rilasciato gli ultimi rilevamenti martedì 4 settembre (sarebbe meglio in questo momento essere più costanti) e la situazione non brilla, così come si vede in figura 1: eccedenza per il gruppo AB+ e carenze, urgenze, fragilità o emergenze in tutti gli altri casi.

https web2 e toscana it crs meteo (2)

Fig.1

A Camaiore così, in Versilia provincia di Lucca, l’appello al dono arriva all’Avis e alle altre associazioni lanciato dal direttore del Dipartimento trasfusionale ed Ematologia dell’ospedale Versilia. Noi lo estendiamo a tutta la comunità regionale: donare in questo momento è davvero molto importante.  Sempre a Lucca, grande coinvolgimento cittadino per la festa del volontariato che andrà in scena il 9 settembre, con lo scopo di coinvolgere grandi e piccini nella magia della solidarietà.

In Umbria, a Terni, il supporto alla raccolta sangue è arrivata dai giornalisti, grazie a un’iniziativa voluta fortemente dall’Ordine dei giornalisti regionale e dall’Associazione stampa.

A Parma c’è invece chi dona con continuità dando il buon esempio. È infatti inutile ricordare che proporsi come donatori periodici è il massimo del supporto che un cittadino può offrire alla raccolta sangue, e così, l’ex senatore Pagliari è riuscito a festeggiare la sua donazione numero 180.

Ad Alessandria si contribuisce facendo cultura del dono: Avis e ADMO hanno scelto la cittadella dello sport e del benessere in città per un incontro di sensibilizzazione sull’importanza delle donazioni di sangue e midollo. La manifestazione si svolgerà domenica prossima 9 settembre, e l’ospite d’eccezione sarà Roberto La Barbera, campione paraolimpico italiano.

In Friuli Venezia Giulia i dati parlano chiaro: nei primi sei mesi del 2018 le donazione sono calate del 2,59%, ma la speranza è che il recupero avvenga da settembre a gennaio. Intanto il portale dei donatori di Udine offre una monitoraggio costante della situazione sangue, che non è particolarmente rosea. Come vediamo in figura 2, infatti, le carenze sono gravi per i gruppi A+, B+ e B-, mentre sotto controllo le scorte dei gruppi rimanenti.

A F D S Associazione Friulana Donatori Sangue Udine (1)

Fig.2

In Abruzzo, a Teramo, la Fidas va attività associativa affidandosi alle attività culturali: torna infatti l’appuntamento con il teatro dialettale molto atteso dalla cittadinanza e voluto dall’associazione, con due spettacoli in 48 ore: sabato 8 settembre la compagnia “I Girasoli” porterà in scena la commedia “Se tutte và bbone some frette!”, mentre domenica 9 settembre toccherà al gruppo teatrale parrocchiale “Lu campanil” che interpreterà “Nu liete event’ te cagne la vita”.

A Lurate Caccivio, in provincia di Como infine, in Lombardia, buon successo per l’ambulatorio della Croce Rossa, con l’iniziativa di sensibilizzazione voluta da alcuni volontari che poi hanno spiegato ai cittadini l’importanza del dono del sangue.

In ultimo l’utilità social: come sempre, ricordiamo che per individuare tra le tantissime donazioni del week-end in tutta Italia quella più vicina a noi, Facebook è lo strumento migliore. Grazie alla sua grande capacità informativa su larga scala, è infatti possibile consultare il social network per eccellenza non solo per polemizzare con le questioni in agenda setting, ma soprattutto per acquisire informazioni immediate sulle tantissime donazioni speciali in programma ogni giorno in tutto il Paese: basta digitare nel finder la stringa “donazione sangue” e cliccare nel menù sul comando “eventi” per ottenere la lista completa con date e orari di tutte le donazioni programmate nei prossimi giorni, dal week-end pronto a iniziare oggi venerdì 7 settembre, proseguendo con le donazioni in programma nelle prossime settimane. Basta scorrere, e trovare facilmente quella più vicina a noi dalle Alpi alla Sicilia, come si può vedere in figura 3. Anche se ormai la maggior parte degli italiani è nella fase di rientro dalle ferie, c’è ancora qualche ritardatario per cui vige il solito comandamento: prima donare, poi partire.

donazione sangue Ricerca di Facebook (1)

Fig.3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *