Il 2019 del sangue si apre con la morte del noto immunologo Fernando Aiuti, e con qualche carenza da risolvere

DweRwXPW0AA-OVe

La settimana dell’universo sangue è stata contrassegnata da una notizia molto triste, ovvero la morte del famoso immunologo Fernando Aiuti, piuttosto noto agli italiani per il suo grande contributo alla lotta contro l’Aids negli anni ottanta e novanta.

I lettori di Buonsangue lo possono ricordare anche perché lo scorso 21 giugno abbiamo parlato dell’importante volume di Michele De Lucia dal titolo “Sangue Infetto” pubblicato da Mimesis edizioni, opera nella quale il nome di Aiuti riecheggia più volte, sia perché l’immunologo è stato l’autore della prefazione, sia perché a lui sono dedicate pagine importanti, e un dettagliato racconto del suo ruolo di scienziato, voce guida e accusatore della politica di lassismo e superficialità su un problema, quello dell’HIV, che fu a lungo sottovalutato.

La morte di Aiuti è avvenuta in circostanze non del tutto chiare e si ipotizza addirittura un suicidio, come si legge su Repubblica, ed è stato piuttosto toccante leggere su Twitter l’addio dedicato al professore da Rosa Iardino, sieropositiva e attivista contro l’Aids, oggi presidentessa della Fondazione The Bridge (un ponte tra scienza e società), che con lui fu protagonista del famoso bacio sulla bocca che fece scalpore nel 1991. Ancora oggi lo spot più efficace per la sensibilizzazione collettiva sull’Aids mai eseguito.

Intanto però bisogna donare, e combattere alcune carenze distribuite sul territorio. Dalla Campania, e in particolare dall’0spedale Ruggi di Salerno, arriva un appello urgente al dono, per evitare che si debbano rimandare alcuni interventi chirurgici. Il sito www.salernonotizie.it, offre tutti i particolari in merito.

Sempre in Campania, un’emergenza sangue è segnalata anche a Napoli stavolta per rendere possibili le cure a un bambino appena nato.

Anche in Toscana la situazione del sangue non è del tutto serena. Consultando il sito del Meteo del sangue apprendiamo infatti che ci sono alcuni gruppi che hanno bisogno di nuove scorte, e in particolare serve sangue per i gruppi A+, B+ e B-, 0+ e 0-, come si vede in figura 1.

https web2 e toscana it crs meteo (1)

Fig.1

In Friuli Venezia Giulia la situazione è leggermente migliore: carenze gravi si registrano essenzialmente per i gruppi 0- e B-, mentre negli altri le scorte sono abbondanti o sufficienti, come nel caso del plasma.

A F D S Associazione Friulana Donatori Sangue Udine

Fig. 2

Diseguale la situazione in Emilia Romagna: in particolare, dalla zona di Rimini, arrivano buone notizie, con scorte a livello ottimale come si vede in figura 3:

 

meteo sangue iframe AVIS Provinciale Rimini

Fig.3

Completamente diverso il quadro nella zona di Ferrara, con tutti i gruppi bisognosi di scorte per carenze lievi o più gravi, come testimonia la figura 4.

Meteo Sangue AVIS Provinciale Ferrara

Fig. 4

Anche in Piemonte, a Biella, dove è attivo un servizio di Meteo del sangue (che ribadiamo dovrebbe funzionare ovunque) le carenze non mancano. In figura 5 leggiamo di scorte migliorabili per i gruppi B+, B- e 0-.

A V I S Comunale Biella Associazione Volontari Italiani Sangue

Fig.5

Bisogna donare dunque, e anche noi di Buonsangue risponderemo appena possibile alla chiamata diretta di Avis Roma, che invita a donare entro il 31 di Gennaio con una mail esauriente, capace di spiegare e motivare al contempo.

Infine, i social: abbiamo letto di recente una notizia proveniente dal Lazio, Tivoli, che ha spiegato come una carenza improvvisa sia stata risolta grazie a una notevole risposta su Facebook.

Ecco perché, non manchiamo mai di ricordare che per individuare tra le tantissime donazioni del week-end in tutta Italia quella più vicina a noi, Facebook è lo strumento migliore. Grazie alla sua grande capacità informativa su larga scala, è infatti possibile consultare il social network per eccellenza non solo per polemizzare con le questioni in agenda setting, ma soprattutto per acquisire informazioni immediate sulle tantissime donazioni speciali in programma ogni giorno in tutto il Paese: basta digitare nel finder la stringa “donazione sangue” e cliccare nel menù sul comando “eventi” per ottenere la lista completa con date e orari di tutte le donazioni programmate nei prossimi giorni, dal week-end pronto già iniziato oggi venerdì 11 gennaio, proseguendo con le donazioni in programma nelle prossime settimane. Basta scorrere, e trovare facilmente quella più vicina a noi dalle Alpi alla Sicilia, come si può vedere in figura 6.

donazione sangue Ricerca di Facebook (1)

Fig.6

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *