A Montecatini Terme un meeting importante per i giovani della Fratres: generazioni a confronto per il raggiungimento di obiettivi comuni

QUARTO MEETING NAZIONALE GIOVANI FRATRES GenerAzioni in BuOna collABorazione FRATRES eventi dei gruppi

Un week-end importante quello del 14 e 15 ottobre 2017 per i giovani associati della Fratres, impegnati in un meeting dal titolo “#GenerAzioni in BuOna collABorazione”.

A Montecatini Terme, in provincia di Pistoia, sono attesi centinaia di giovani provenienti da tutti Italia, pronti a discutere su un tema centrale per la gestione futura e il ricambio generazionale all’interno del mondo associativo Fratres: come fare in modo che le diverse generazioni collaborino tra loro? E come far sì che ciascuna possa interagire con l’altra portando degli insegnamenti? Se ne parlerà nelle due sessioni programmatiche di sabato e di domenica.

Ecco il comunicato stampa della Fratres a presentazione dell’evento:

L’idea di base di questo 4° Meeting è che la collaborazione tra generazioni rappresenta un’importante opportunità di crescita sia personale che associativa – dichiara con entusiasmo Valeria Turelli, Coordinatrice della Consulta Nazionale Giovani Fratres – Nuove e vecchie generazioni hanno molto da trasmettersi a vicenda ed è pertanto fondamentale saper dialogare, condividere e lavorare insieme allo scopo di raggiungere, in maniera ottimale, sempre più obiettivi comuni. Bisogna quindi imparare a valorizzare le peculiarità di ciascuna generazione, creando tra di esse dei ponti comunicativi e di collaborazione capaci di favorire un proficuo scambio di esperienze e competenze. Inoltre quest’anno ricorre il 10° anniversario della nascita della Consulta Nazionale Giovani Fratres e così abbiamo deciso di cogliere l’occasione per celebrare in modo speciale questo importantissimo traguardo.”

“10 anni, un Anniversario va sempre festeggiato e la partecipazione a questo Meeting di oltre 100 Giovani da tutta Italia è già una grande festa – proclama con ottimismo il Consigliere Nazionale Fratres incaricato ai rapporti con la Consulta Nazionale Giovani Fratres, Filippo Seminara – Ho ancora ben vivo il ricordo di quello svolto, nel 2013, in Sicilia. I sorrisi, l’allegria e la voglia di fare dei Giovani partecipanti hanno contagiato me e tanti altri volontari che si “nutrono” di questa vitalità per trovare lo stimolo a non arrendersi, ad andare avanti pur fra le mille e più difficoltà che puntualmente si presentano nella nostra vita di Volontari Donatori di Sangue Fratres. Auguro ai partecipanti di questa edizione di mettere a frutto la grande opportunità che la Consociazione Nazionale Fratres offre loro. Siano così liberi promotori di una vera civiltà del Dono «Un uomo libero agisce sempre in buona fede e non ricorre all’astuzia» (cit. Spinoza).”

“Questo aforisma «La Generazione più giovane è la freccia, la più vecchia è l’arco !!!» del premio Nobel John Steinbeck, celebre scrittore statunitense nonché giornalista e cronista di guerra tra i più noti del XX secolo, ha ispirato e caratterizzerà questo 4° Meeting – evidenzia con particolare enfasi il Presidente Nazionale Fratres, Sergio Ballestracci – Il percorso formativo per i nostri Giovani intrapreso nelle tre precedenti edizioni – incentrate la prima sulla comunicazione, la seconda sull’associazionismo e la terza sulla storia, sulla promozione e sugli aspetti medici, etici e morali della donazione del sangue – si arricchisce della collaborazione tra generazioni. Collaborazione che non si può pensare essere limitata, e così svilita, ad un mero, per quanto necessario, passaggio del testimone – che comunque per essere proficuamente tale deve dimostrarsi memore e consapevole, in chi subentra, delle esperienze di chi lo ha preceduto – bensì si sofferma sulla necessità di un interscambio attivo e reciprocamente coinvolgente, di idee e conoscenze di un vissuto capace di dare quella forza dal respiro lungimirante – alle giovani frecce che, lanciate dagli archi delle precedenti generazioni, possano così centrare gli obiettivi associativi che solo una buona unione nel presente può far raggiungere ed addirittura superare. I nostri Giovani costituiscono una parte fondamentale del nostro presente e la promessa per il futuro della Fratres, sono “essenziali” sia per non rendere incompiuto il percorso, dirigenziale e donazionale, della nostra Associazione, essendo loro il nuovo carburante del motore primo di una storia che segue le vite degli uomini ma non si limita al tempo di ciascuna di queste, sia per attualizzare periodicamente le attività associative, rendendole sempre al passo con i tempi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *