Emergenza Sangue, situazione in miglioramento quasi ovunque ma non bisogna abbassare la guardia

perche-donare-sangue-680x365-660x330

Come già è accaduto in Toscana nei giorni scorsi, anche in molte delle altre regioni italiane in cui si erano registrate delle carenze di sangue la situazione sembra essere in netto miglioramento.

In Sardegna, l’assessore alla Sanità Luigi Arru ha fatto sapere che le scorte sull’isola sono di nuovo nella norma, in linea con il progressivo rientro dell’allarme nazionale: http://www.sardiniapost.it/cronaca/emergenza-sangue-arru-carenza-risolta-scorte-di-nuovo-nella-norma/

Anche in Basilicata, grazie alle misure straordinarie attuate e alla prontezza delle associazioni dei volontari e dei cittadini, emergenza ormai alle spalle, ed è ancora una volta l’assessore alla sanità Flavia Franconi, a comunicarlo all’Ansa: http://www.ansa.it/basilicata/notizie/2017/01/19/si-e-attenuata-lemergenza-sangue_c57104b8-b525-4484-bd3e-cdb32d8343ff.html

In Toscana, come già accennato, il miglioramento è costante e il Meteo del sangue parla chiaro: https://web2.e.toscana.it/crs/meteo/. Scorte in aumento in tutti i gruppi sanguigni ma ancora qualche leggera carenza nei gruppi A positivo, 0 positivo e 0 negativo.

Da Modena, Avis ha da poco caricato un video informativo: https://www.youtube.com/watch?v=lR24BJA2jdE

Ad Avellino per rispondere alle necessità impellenti negli ospedali irpini si sono mosse le Onlus locali http://www.irpinianews.it/carenza-sangue-gli-operatori-del-sorriso-rispondono-allappello-del-moscati/ mentre in Puglia continuano le iniziative speciali con le giornate del dono organizzate a Mola di Bari (il 24 e il 29 gennaio) http://www.lavipera.it/mola-di-bari-donazione-del-sangue-due-giornate/ e a Mesagne (il 21 gennaio) http://www.pugliatv.com/notizie-category/item/13874-sabato-21-gennaio-raccolta-di-sangue-avis-mesagnesi,-dimostriamo-la-nostra-solidariet%C3%A0.html.

Il miglioramento generale, in ogni caso, non deve fare abbassare la guardia ed importantissimo che il ritmo sostenuto delle donazioni non cali nuovamente nelle prossime ore. L’attualità lascia capire il perché: l’ondata di freddo e gli aggiornamento che arrivano dalle zone terremotate lasciano prevedere nuovi bisogni impellenti, alcuni già in corso. A Rieti, per esempio, serve sangue dei gruppi 0 positivo e 0 negativo, sempre il più difficile da reperire http://corrieredirieti.corr.it/news/rieti/242622/appello-dell-avis-manca-sangue-dei-gruppi-a-positivo-e-0-positivo-vi-aspettiamo.html.

Donare sangue è sempre uno dei più alti doveri civici, in ogni momento dell’anno.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *