Il portale Plasma Italia è on-line: dati e informazioni aggiornate sul mondo del plasma

Lo avevamo anticipato lo scorso 22 giugno (http://www.buonsangue.net/news/geoblood-plasma-italia-due-progetti/) dopo l’intervento di Giancarlo Liumbruno (Direttore del centro Nazionale Sangue) alla plenaria di sistema in occasione del World Blood Donor Day 2017, e ora, poche settimane dopo il portale Plasma Italia è già online: http://plasmaitalia2017.c2i.it/.

PLASMA ITALIA PLASMA ITALIA (home)

Ma a cosa serve Plasma Italia? È un servizio innovativo fortemente voluto dal Centro Nazionale Sangue in collaborazione con le 4 grandi associazioni di donatori italiane (Avis, Fidas, Fratres e Croce Rossa), per sensibilizzare e informare il pubblico e gli attori del settore sull’intera filiera del plasma, dalla raccolta fino al frazionamento della materia biologica e la produzione di medicinali plasmaderivati.

Come abbiamo scritto più volte (http://www.buonsangue.net/plasma/mercato-globale-del-plasma-verso-2021/) il mercato internazionale del plasma è tra i più ambiti del futuro, tanto che per gli analisti americani di Markets&Markets arriverà a valere 20.67 miliardi di dollari nel 2021, con una previsione di crescita quinquennale del 6,7% in media ogni anno.

Un asset centrale, dunque, e non solo sul piano sanitario ma anche su quello economico, con tutti gli aspetti controversi del caso. Ecco perché il massimo dell’informazione aggiornata e della chiarezza, se così sarà, non potranno che aiutare gli operatori di settore quanto il pubblico di donatori e i cittadini a districarsi in un universo interessante e decisivo per la vita pubblica.

E ora, passiamo a raccontare il portale più nel dettaglio. Aprendo dal menù in alto la voce Donazione troviamo, in infografica molto accattivante tutte le informazioni fondamentali per scegliere una donazione di sangue o una di plasma, con l’elencazione delle differenze pratiche e della diversa composizione della materia biologica donata. Durata di ogni singola donazione, composizione generica del sangue e del plasma, motivazioni per cui è fondamentale donare. Un vademecum completo ed espresso con chiarezza.

La donazione PLASMA ITALIA

Proseguendo a destra, nella voce del menu chiamata Medicinali Plasmaderivati, è possibile invece conoscere meglio quali sono i farmaci più preziosi che vengono estratti dal plasma che viene donato in seguito al processo di frazionamento industriale. A cosa servono, quali malattie curano, i loro standard di sicurezza e qualità.

I medicinali plasmaderivati PLASMA ITALIA

Nelle voci successive, Programma Nazionale Plasma e Cooperazione Interazionale si entra nel merito del rapporto tra le esigenze nazionali in fatto di autosufficienza nazionale con tanto di politiche di appropriatezza, e i rapporti di collaborazione tra l’Italia e i paesi che non hanno ancora raggiunto un’autonomia sistematica di livello occidentale, con il dato significativo di 28 mila flaconi esportati dal 2012 a oggi. Dati importanti che dimostrano la vocazione internazionale di un programma aggregato sul plasma che sarebbe molto utile per seguire, a livello globale, politiche comuni anche sulle dinamiche di raccolta, ancora troppo differenziate e talvolta legate a principi filosofici diversi: uno su tutti la dicotomia tra raccolta gratuita e volontaria praticata in Italia e quella a pagamento che è prassi, ad esempio, in paesi come Usa o Germania.

Infine parti più tecniche, come quella dedicata alla Normativa, e contenuti multimediali con le Video Interviste, oltre ai canonici contatti e alla possibilità sempre offerta, alla fine di ogni pagina, di contattare il centro nazionale sangue per richiedere informazioni aggiuntive.

Un ottimo servizio, che a una più stringente analisi potrebbe essere arricchito di un ulteriore elemento nel prossimo sviluppo. Un’area dedicata al racconto esatto di ogni singola fase dell’intera filiera industriale del plasma, dalla raccolta nei centri trasfusionali, al trasporto, al congelamento, fino alla fase di lavorazione della materia biologica, in modo da coinvolgere nel meccanismo della trasparenza e dell’ampio ventaglio informativo anche la parte industriale del sistema, per una conoscenza dei meccanismi decisivi il più democratica e trasparente possibile.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *